Pubblicato da: studionati | giugno 2, 2008

Seminario sui reati societari e responsabilità ex d.lgs 231 del 2001

Venerdì 30 maggio si è tenuto a Cagliari un seminario dal titolo ” Diritto societario – Responsabilità degli enti, amministratori e sindaci “.

locandina-1

Mi è stato chiesto di parlare della responsabilità degli enti ai sensi del d.lgs 231 del 2001.

Nel corso dell’esposizione, ho fatto cenno alle contrastanti decisioni dei giudici di merito in ordine alla ammissibilità della costituzione di parte civile nei confronti dell’ente imputato ai sensi del d.lgs 231/2001.

Ho espresso la mia contrarietà.

Intanto, ci si deve chiedere quale utilità derivi dalla costituzione di parte civile contro l’ente, quando l’ordinamento consente di citare il responsabile civile per il fatto dell’imputato ai sensi degli artt. 83 e ss. c.p.p.. La responsabilità ex 231/2001 presuppone che sia stato commesso il reato da una persona fisica in qualche modo legata all’ente e quest’ultimo è chiamato a rispondere civilisticamente per il fatto commesso nel suo interesse od a suo vantaggio.

In realtà, però, l’art. 8 del d.lgs 231/2001 prevede che si possa procedere contro l’ente anche quando l’autore del reato non sia stato individuato. In tale ipotesi non ci si potrebbe costituire parte civile contro l’imputato (inesistente) per poi citare il responsabile civile. L’unica possibilità per il danneggiato – che volesse partecipare al processo penale – sarebbe quella di costituirsi parte civile contro l’ente.

Ciò nonostante, ritengo condivisibile l’orientamento contrario all’ammissibilità della detta costituzione, secondo il quale non è consentita l’interpretazione estensiva dell’art. 185 c.p.

Da ultimo si è pronunciato il Tribunale di Milano, II Sezione ( ordinanza del 18 aprile 2008 ) “Rispetto alla questione in esame, deve ritenersi che la qualificazione dell’illecito degli enti quale illecito amministrativo non consente l’esperibilità di detta azione sulla base dell’interpretazione estensiva dell’art.185 c.p. idonea a ricomprenderlo nella nozione di reato sul mero rilievo che uno degli elementi costitutivi dell’illecito dell’ente è un fatto costituente oggettivamente reato, posto che la responsabilità dell’ente non è assimilabile, concettualmente e giuridicamente, alla responsabilità penale ed in ogni caso non deriva esclusivamente dalla commissione di un reato.”

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: